Sinodo 2021 - 2023

Per una Chiesa sinodale: comunione, partecipazione e missione

La Chiesa di Dio è convocata in Sinodo.

Il cammino sinodale è iniziato lo scorso ottobre 2021 a Roma, in ogni Chiesa particolare e anche nella nostra parrocchia! Una tappa fondamentale sarà la celebrazione della XVI Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, nell’ottobre del 2023, a cui farà seguito la fase attuativa, che coinvolgerà nuovamente le Chiese particolari.

Il nostro Santo Padre Papa Francesco ha invitato la Chiesa Cattolica a intraprendere un cammino insieme. Attraverso l’ascolto e il discernimento radicati nello Spirito Santo, l’intero popolo di Dio è chiamato a contribuire a un processo attraverso il quale la Chiesa approfondisce la comprensione della sua missione e guarda al futuro.

Questo itinerario è un dono e un compito. Camminando insieme, e insieme riflettendo sul percorso compiuto, la Chiesa potrà imparare da ciò che andrà sperimentando: quali processi possono aiutarla a vivere la comunione, a realizzare la partecipazione, ad aprirsi alla missione.

Il nostro “camminare insieme”, infatti, è ciò che più attua e manifesta la natura della Chiesa come Popolo di Dio pellegrino e missionario.

Il Sinodo si pone l’obiettivo di approfondire 10 temi principali elencati in questa pagina. Se vuoi, puoi leggere il Documento Preparatorio [44 pag, PDF].

I temi principali del Sinodo

  1. I COMPAGNI DI VIAGGIO

Oggi proviamo a riflettere sul tema dei COMPAGNI DI VIAGGIO. Nella Chiesa e nella società siamo sulla stessa strada fianco a fianco.

  • Nella vostra Chiesa locale, chi sono coloro che “camminano insieme”?

  • Quando diciamo “la nostra Chiesa”, chi ne fa parte?

  • Chi ci chiede di camminare insieme?

  • Quali sono i compagni di viaggio, anche al di fuori del perimetro ecclesiale?

  • Quali persone o gruppi sono lasciati ai margini, espressamente o di fatto?


Se hai qualche commento o suggerimento, scrivici parrocchiasanfrancescopegli@gmail.com .

2. ASCOLTARE

Oggi proviamo a riflettere sul tema dell'ASCOLTO. Nella Chiesa e nella società siamo sulla stessa strada fianco a fianco. L’ascolto è il primo passo, ma richiede di avere mente e cuore aperti, senza pregiudizi.

  • Verso chi la nostra Chiesa particolare è “in debito di ascolto”?

  • Come vengono ascoltati i Laici, in particolare giovani e donne?

  • Come integriamo il contributo di Consacrate e Consacrati?

  • Che spazio ha la voce delle minoranze, degli scartati e degli esclusi?

  • Riusciamo a identificare pregiudizi e stereotipi che ostacolano il nostro ascolto?

  • Come ascoltiamo il contesto sociale e culturale in cui viviamo?


Se hai qualche commento o suggerimento, scrivici parrocchiasanfrancescopegli@gmail.com .

3. PRENDERE LA PAROLA

Tutti sono invitati a parlare con coraggio e parresia, cioè integrando libertà, verità e carità.

  • Come promuoviamo all’interno della comunità e dei suoi organismi uno stile comunicativo libero e autentico, senza doppiezze e opportunismi? E nei confronti della società di cui facciamo parte?

  • Quando e come riusciamo a dire quello che ci sta a cuore?

  • Come funziona il rapporto con il sistema dei media (non solo quelli cattolici)?

  • Chi parla a nome della comunità cristiana e come viene scelto?


Se hai qualche commento o suggerimento, scrivici parrocchiasanfrancescopegli@gmail.com .

4. CELEBRARE

“Camminare insieme” è possibile solo se si fonda sull’ascolto comunitario della Parola e sulla celebrazione dell’Eucaristia.

  • In che modo la preghiera e la celebrazione liturgica ispirano e orientano effettivamente il nostro “camminare insieme”?

  • Come ispirano le decisioni più importanti?

  • Come promuoviamo la partecipazione attiva di tutti i Fedeli alla liturgia e l’esercizio della funzione di santificare?

  • Quale spazio viene dato all’esercizio dei ministeri del lettorato e dell’accolitato?


Se hai qualche commento o suggerimento, scrivici parrocchiasanfrancescopegli@gmail.com .

5. CORRESPONSABILI NELLA MISSIONE

La sinodalità è a servizio della missione della Chiesa, a cui tutti i suoi membri sono chiamati a partecipare.

  • Poiché siamo tutti discepoli missionari, in che modo ogni Battezzato è convocato per essere protagonista della missione?

  • Come la comunità sostiene i propri membri impegnati in un servizio nella società (impegno sociale e politico, nella ricerca scientifica e nell’insegnamento, nella promozione della giustizia sociale, nella tutela dei diritti umani e nella cura della Casa comune, ecc.)?

  • Come li aiuta a vivere questi impegni in una logica di missione?

  • Come avviene il discernimento sulle scelte relative alla missione e chi vi partecipa?

  • Come sono state integrate e adattate le diverse tradizioni in materia di stile sinodale che costituiscono il patrimonio di molte Chiese, in particolare quelle orientali, in vista di una efficace testimonianza cristiana?

  • Come funziona la collaborazione nei territori dove sono presenti Chiese sui iuris diverse?


Se hai qualche commento o suggerimento, scrivici parrocchiasanfrancescopegli@gmail.com .

6. DIALOGARE NELLA CHIESA E NELLA SOCIETÀ

Il dialogo è un cammino di perseveranza, che comprende anche silenzi e sofferenze, ma capace di raccogliere l’esperienza delle persone e dei popoli.

  • Quali sono i luoghi e le modalità di dialogo all’interno della nostra Chiesa particolare?

  • Come vengono affrontate le divergenze di visione, i conflitti, le difficoltà?

  • Come promuoviamo la collaborazione con le Diocesi vicine, con e tra le comunità religiose presenti sul territorio, con e tra associazioni e movimenti laicali, ecc.?

  • Quali esperienze di dialogo e di impegno condiviso portiamo avanti con credenti di altre religioni e con chi non crede?

  • Come la Chiesa dialoga e impara da altre istanze della società: il mondo della politica, dell’economia, della cultura, la società civile, i poveri...?


Se hai qualche commento o suggerimento, scrivici parrocchiasanfrancescopegli@gmail.com .

7. DIALOGO CON LE ALTRE CONFESSIONI CRISTIANE

Oggi proviamo a riflettere sul tema del DIALOGO CON LE ALTRE CONFESSIONI CRISTIANE.

Il dialogo tra cristiani di diversa confessione, uniti da un solo Battesimo, ha un posto particolare nel cammino sinodale.

  • Quali rapporti intratteniamo con i fratelli e le sorelle delle altre Confessioni cristiane?

  • Quali ambiti riguardano?

  • Quali frutti abbiamo tratto da questo “camminare insieme”?

  • Quali le difficoltà?

Se hai qualche commento o suggerimento, scrivici parrocchiasanfrancescopegli@gmail.com .

8. AUTORITÀ E PARTECIPAZIONE

Una Chiesa sinodale è una Chiesa partecipativa e corresponsabile.

  • Come si identificano gli obiettivi da perseguire, la strada per raggiungerli e i passi da compiere?

  • Come viene esercitata l’autorità all’interno della nostra Chiesa particolare?

  • Quali sono le pratiche di lavoro in équipe e di corresponsabilità?

  • Come si promuovono i ministeri laicali e l’assunzione di responsabilità da parte dei Fedeli?

  • Come funzionano gli organismi di sinodalità a livello della Chiesa particolare? Sono una esperienza feconda?


Se hai qualche commento o suggerimento, scrivici parrocchiasanfrancescopegli@gmail.com .

9. DISCERNERE E DECIDERE

In uno stile sinodale si decide per discernimento, sulla base di un consenso che scaturisce dalla comune obbedienza allo Spirito.

  • Con quali procedure e con quali metodi discerniamo insieme e prendiamo decisioni? Come si possono migliorare?

  • Come promoviamo la partecipazione alle decisioni in seno a comunità gerarchicamente strutturate?

  • Come articoliamo la fase consultiva con quella deliberativa, il processo del decision-making con il momento del decision-taking?

  • In che modo e con quali strumenti promuoviamo trasparenza e accountability?


Se hai qualche commento o suggerimento, scrivici parrocchiasanfrancescopegli@gmail.com .

10. FORMARSI ALLA SINODALITÀ

La spiritualità del camminare insieme è chiamata a diventare principio educativo per la formazione della persona umana e del cristiano, delle famiglie e delle comunità.

  • Come formiamo le persone, in particolare quelle che rivestono ruoli di responsabilità all’interno della comunità cristiana, per renderle più capaci di “camminare insieme”, ascoltarsi a vicenda e dialogare?

  • Che formazione offriamo al discernimento e all’esercizio dell’autorità?

  • Quali strumenti ci aiutano a leggere le dinamiche della cultura in cui siamo immersi e il loro impatto sul nostro stile di Chiesa?


Se hai qualche commento o suggerimento, scrivici parrocchiasanfrancescopegli@gmail.com .